Storia

La nostra storia

1905 Josef Pregetter I prende possesso di un piccolo appezzamento di terreno appartenente ad un lontano parente a Weiz, in Austria. Oltre a palme, piante verdi e semi, il suo principale obiettivo è la coltivazione del ciclamino. Durante la monarchia imperiale queste piante vengono vendute per la maggior parte a Vienna e Budapest. Josef I è anche un politico a livello regionale.

1935 La compagnia passa al figlio Josef II, il cui obiettivo è quello di continuare la coltivazione del ciclamino. Appena prima della seconda guerra mondiale i semi del ciclamino vengono venduti in Europa, negli Stati Uniti e in Canada.

1937 Ha luogo il primo acquisto di una grande quantità di orchidee. Sfortunatamente, durante gli anni della guerra, la coltivazione dei fiori viene fortemente limitata per la necessità di coltivare le verdure. Solo poche piante sopravvivono in questo periodo. Finita la guerra, Josef II riprende la coltivazione dei fiori, ovviamente partendo con il ciclamino e aggiungendo poi i garofani. La sua ambizione è già quella di coltivare orchidee.

1956 In condizioni primitive, la coltivazione di orchidee conosce i primi successi.

1964 Visti i grandi successi, la famiglia si presenta al pubblico internazionale in occasione dell’International Garden Exhibition a Vienna. Lo stesso anno, Josef III, l’attuale proprietario del Giardino Orchidea, e suo fratello Heribert prendono possesso dell’attività, mentre Josef II si dedica alla pescicoltura delle trote. La fattoria cresce fino a 270 metri quadri di serre. La famiglia abbandona completamente la coltivazione del ciclamino e si specializza solamente in quella di orchidee.

1965 Comincia la clonazione delle orchidee e l’esportazione verso gli stati comunisti, vale a dire Ungheria e Jugoslavia.

1966 Prima esposizione di orchidee a Weiz dal 26/03 al 24/04, visitata da oltre 40.000 persone.

1970 Ristrutturazione della compagnia, che possiede ormai 3000 metri quadri di alte serre di vetro. Lo stesso anno vince il premio in oro agli State Awards. Uno stand per la vendita viene aperto al grande mercato dei fiori di Vienna.

1971 A causa delle cattive condizioni climatiche, soprattutto per il nevischio, la coltivazione è fortemente danneggiata e i 1500 metri quadri di vetro delle serre deve essere sostituito.

1972 Automatizzazione del sistema di irrigazione, della concimazione e della ventilazione. Prime esportazioni in Cecoslovacchia.

1973 Allargamento delle serre a 6000 metri quadri.

1975 Cominciano le esportazioni in Polonia. Un nuovo stand per la vendita viene aperto al grande mercato di fiori di Graz.

1978 Presentazione e vendita in tutto il mondo della prima Paphiopedilum (zoccolo di Venere).

1979 Esposizione ed esportazione in Svizzera e Germania.

1981 Arresto immediato della vendita della Paphiopedilum (troppe mutazioni) e distruzione dell’intero stock.

1982 Grossi problemi causati dalle tempeste portano alla distruzione di 1000 metri quadri di serre.

1984 Costituzione di un ufficio distaccato utilizzato come negozio di fiori.

1985 Heribert Pregetter lascia la compagnia.

1988 Apre il secondo negozio di fiori.

1991 Abbandono del terreno di Weiz, Austria (circa 300.000 litri di carburante all’anno). La figlia Sabine Pregetter si occupa dei 3 negozi di fiori. Josef Pregetter e la moglie Marianne decidono di trasferirsi sull’isola di Madeira e istituiscono la compagnia Jardim Orquidea LDA.

2005 Festeggiamenti per il centesimo anniversario dell’attività.

2010 Jardim Orquidea LDA diventa Fondazione Josef Pregetter.